Piano Socio Sanitario: arriva la classificazione degli ospedali

E’ stato depositato dall’Assessore Monferrino l’emendamento al Piano Socio Sanitario Regionale che stabilisce la classificazione degli Ospedali piemontesi. L’elenco contiene l’indicazione degli ospedali di riferimento, degli ospedali cardine e di quelli territoriali. Sono segnalati anche i presidi che saranno oggetto di dismissione e riconversione. Nella nostra provincia l’Ospedale di Valenza viene destinato alla riconversione mentre l’ospedale di Novi-Tortona viene classificato come ospedale cardine articolato su due sedi.
Leggi l’emendamento articolato in più pagine: pag1pag2pag3

Annunci

Etica del commiato: un convegno a Novi Ligure

Si terrà il 16 e 17 marzo a Novi Ligure (presso la Biblioteca Civica in Via Marconi 66) il secondo Convegno nazionale della Consulta di Bioetica Onlus.
Il convegno intitolato “PER UN’ETICA DEL COMMIATO: TRA ARTE E CULTURA” affronterà le attualissime tematiche del fine vita alternando l’intervento di esperti, con discussioni e performance artistiche.
Guarda il Programma dei lavori e la Locandina del convegno.
Per informazioni contatta la segreteria organizzativa:
Giulia Ferretti Via Cosimo del Fante 13, 20122 MilanoTel/fax: 02 58 30 04 23
Mail: segreteria@consultadibioetica.org

Piano Socio Sanitario: eccone un’altro!

Riprende la discussione in IV Commissione consigliare sul Piano Socio Sanitario.
La Giunta Regionale ha approvato le modifiche alla versione precedente dopo che le consultazioni e gli incontri con le forze sociali avevano portato molte critiche ed esigui consensi.
Il nuovo documento contiene molti più capitoli e dettagli. Le aziende sanitarie non vengono più modificate (resta solo l’accorpamento delle Molinette con CTO e S.Anna). Compaiono, tra gli emendamenti della legge regionale di programmazione, le Federazioni e l’Azienda autonoma per la gestione del 118.
Leggi l’ultima versione del Piano Socio Sanitario,  la delibera di approvazione e l’allegato con le nuove aziende sanitarie. Leggi gli emendamenti  alla legge regionale n.18/2007